Centro buddista bergamo
IL MAESTRO RESIDENTE

​Ghesce Lobsang Sherap nasce a Giethang, sull’Himalaya orientale, il 17 marzo 1972 in una famiglia di Tibetani.: il padre originario di Huizan (Tibet Centrale) e la madre di Tawang (Arunachal Pradesh, regione tibetana dapprima, diventata ora provincia

indiana).
Suo padre, insegnante di Tibetano e di Hindi presso le scuole di Tawang, dove si era trasferito con la famiglia, gli insegna entrambe le lingue.
Ghesce Lobsang Sherab vive con i genitori fino all’età di nove anni per entrare successivamente nel monastero di Gaden
Jangtse (India del Sud – Karnataka State) e prendere, all’età di dieci anni, i voti minori (36 impegni) dal Maestro Kyabje Song Rinpoche.
Per dieci anni studia in monastero sotto la guida di Rinpoche Ghesce Lobsang Ngawang, superando tutti gli esami annuali.
A 20 anni prende i voti maggiori (253 impegni) direttamente da Sua Santità il XIV° Dalai Lama, Tenzin Gyatso.
Nei successivi sei anni, insieme agli studenti dei monasteri di Ganden, Sera e Drepung, supera tutti gli esami previsti dal curricolo, conseguendo l’ambito titolo di Ghesce Larampa (dottore in filosofia, etica, metafisica, logica e dialettica).
Nel 1997 studia presso il monastero tantrico di Giudmedt, sotto la guida di Rimpoche Ghesce Giampel Choeta.
Il 5 maggio 1998 Ghesce Lobsang Sherab giunge a Roma su invito del Maestro Ghesce Sonam Giang Ciub per guidare il Centro di Studi Buddhisti di Bergamo.
Attualmente guida ed ispira tutte le attività ed i progetti legati al Centro Giang Ciub di Bergamo. In particolare, è stato l’ispiratore dell’associazione non lucrativa KAILASH ONLUS, che sostiene attraverso le adozioni a distanza, la causa dei profughi tibetani e dei bambini che vivono nella fascia Himalayana.
E’ stato il coordinatore nel 2005 della tourneé dei Monaci Tibetani del Monastero di Gaden Jangtse (Karnataka State -India del Sud) finalizzata ad una raccolta fondi per fronteggiare le emergenze dei profughi che continuano ad affluire, nei monasteri indiani, dal Tibet e dalle zone della fascia himalayana
Ha fondato nel giugno 2007 la Federazione dei centri associati GADEN JANGTSE FEDERATION- EUROPE.
Nel 2008 il Monastero di Gaden Jangtse gli ha affidato l’organizzazione e il coordinamento della Mostra di THANGKA che ha portato in Italia per la seconda volta, 7 Monaci Tibetani.
Da luglio a novembre 2009 ha guidato negli studi 500 monaci e Ghesce presso il Monastero Tantrico di Giudmedt (Karnataka State – India)
Nello stesso anno ha istituito l’Associazione Culturale Internazionale “Compassion and Care Center, Giamze’ ta chiong tené khang” con lo scopo fondamentale di diffondere la Filosofia Buddista Mahayana, coltivandone le tradizioni, l’arte e la spiritualità.
Nel Maggio 2010 ha aperto a Cisterna di Latina un Monastero Tibetano, avamposto del Monastero di Gaden Jangtse (Karnataka State – India del Sud), luogo ideale per tutti coloro che, interessati a rendere più significativa la propria vita, desiderano dedicarsi del tempo per osservare la propria mente, lavorare sulle emozioni e coltivare concentrazione e consapevolezza.
Opera incessantemente per la promozione della pace e la salvaguardia dei diritti umani, guidando in questi anni, numerosi ritiri di studio e meditazione.
Collabora attivamente con l’Istituto Kalachakra di Lugano dal 2005.

 

 

IL MAESTRO FONDATORE

Il Venerabile Ghesce Sonam Giang Ciub è stato il Maestro fondatore del Centro e Maestro residente presso l'Istituto Samantabhadra di Roma dal 1985 al 2008. Nel 1986 iniziò i primi preziosi insegnamenti a Bergamo, città a Lui molto cara. Su richiesta del Maestro nel 1989 Sua Santità il Dalai Lama ha conferito al Centro il nome "Giang-Ciub" che significa illuminazione perfetta, come buon auspicio per la realizzazione del Centro e dei suoi discepoli. Dal 1998 ha affidato la conduzione del Centro al Maestro Ghesce Lobsang Sherap con cui ha sempre collaborato.

 

Così era solito presentarsi Ghesce La: "Non sono un saggio o un erudito, ho voluto solo esporre ciò che consideravo potesse essere di vera utilità ai miei discepoli."

Da Febbraio 2008 è tornato nel Monastero di Gaden in India. Ha lasciato il corpo il giorno 8 marzo 2009. 

 

Nei suoi discorsi ricorreva spesso questa riflessione: "la Compassione è sentire il desiderio di liberare dal dolore un essere che vediamo afflitto dalla sofferenza. Grazie allo sviluppo di questa attitudine scomparirà il pensiero di voler danneggiare gli altri".

La sua vita è stata una testimonianza viva di questo prezioso insegnamento e ancora oggi il ricordarlo è per tutti noi un grande incoraggiamento a continuare il cammino da Lui indicato.



"Caro Maestro ti salutiamo con grande affetto, rimarrai sempre nei nostri cuori come una grande luce. Non ti dimenticheremo mai.

Tashi Delek Ghesce Sonam Giang Ciub".



 

I tuoi discepoli